Come proteggere la fototrappola dai furti

Come proteggere la fototrappola dai furti

Tabella dei Contenuti

I furti di fototrappole sono sempre un problema che prima o poi tocca tutti gli appassionati di questa bellissima attività.

Purtroppo non esiste un sistema sicuro al 100% che protegga le nostre fototrappole: lasciandole per molti giorni o settimane nel bosco da sole, non c’è modo di avere la certezza che, al nostro ritorno siano ancora nel posto dove le avevamo piazzate.

Anche nei posti più remoti e anche nel bosco più fitto prima o poi passerà qualcuno e il rischio che si porti con sé la nostra amata fototrappola c’è sempre.

Si possono usare cassette o box di acciaio, cavi in acciaio, catene, lucchetti e doppie fototrappole (una di fronte all’altra), ma tutti queste strategie non danno nessuna certezza, anzi rendono più vistosa la fototrappola agli occhi dei passanti.

Quindi?

Non diamoci per vinti e cerchiamo dei rimedi. La sicurezza della nostra fototrappola può dipendere da alcune attrezzature che si possono acquistare per pochi euro online.

I migliori lucchetti con cavi d’acciaio per fototrappole

Sono la cosa più importante, servono per fissare la fototrappola all’albero o ad un palo e servono soprattutto per evitare che te la rubino in pochi secondi. Lo spessore del cavo d’acciaio va dai 5 mm agli 8 mm e di norma hanno chiavi per aprire i lucchetti.

Ecco due esempi che uso regolarmente di lucchetti con cavi in acciaio da 5 mm:

Il Python è un must tra i fototrappolatori. In tantissimi lo usano e con grandi soddisfazioni.

Il cavo antifurto è regolabile ed arriva ad una lunghezza massima di 1,8 m ed è realizzato in acciaio intrecciato con un diametro di 5 mm per una massima robustezza e flessibilità.

Il rivestimento in vinile protegge dai graffi. Il meccanismo della chiave a pistoncini integrato fornisce una resistenza superiore allo strappo. La serratura resistente alla ruggine e il cavo rivestito in vinile forniscono una maggiore protezione contro agenti atmosferici e graffi.

Il marchio Master Lock è leader in questo tipo di prodotti e li garantisce a vita. Ogni cavo è dotato di due chiavi per la serratura.

Il Master Python Lock esiste anche in una variante con un cavo di acciaio spesso 8 mm. Costa solo qualche euro in più di quello da 5 mm. Eccolo:

Leggi qui la recensione su questi formidabili lucchetti.

Invece in questo approfondimento troverai una breve guida su come realizzare un cavo in acciaio artigianalmente risparmiando un pò, leggi l’articolo cliccando qui.

I migliori lucchetti con chiave per fototrappole

Se il lucchetto con cavo d’acciaio è fondamentale per fissare in sicurezza la fototrappola ed evitare i furti, rimane sempre il rischio di furti delle pile o batterie e delle SD card. Cosa che purtroppo avviene spesso.

Una volta una mia fototrappola è stata spenta da un malintenzionato. Probabilmente era qualcuno che non voleva essere ripreso, per fortuna non ha rubato nulla.

All’epoca non avevo in tutte i lucchetti e questo particolare ha permesso che un estraneo l’aprisse.

Ecco una lista di lucchetti in acciaio che resistono alle interperie che ho testato personalmente:

Questo kit di lucchetti con chiave lo trovate ad un prezzo molto interessante, si tratta di mini lucchetti (20x20x14 mm), ma poco ingombranti significa anche poco visibili:

Questi lucchetti sono senza chiave ma con cavo in acciaio e li ho trovati molto interessanti anche per chiudere i box di sicurezza delle fototrappole, la combinazione la scegli tu, nel momento che li monti:

Alcune fototrappole purtroppo non danno la possibilità di usare questi lucchetti per tenerle chiuse e per proteggerle. Questo comporta una ridotta sicurezza e la possibilità che sd e pile subiscano dei furti.

I box di sicurezza per le fototrappole

Molto utilizzati purtroppo non sono presenti sul mercato per ogni tipo di fototrappola. In particolare per i modello low cost che trovi online.

Per questo bisogna valutare attentamente la presenza o meno del relativo box, nel momento che si acquista la macchina.

Altra possibilità è produrlo artigianalmente con il fai da te.

Ultima tecnica usata è di mettere una mini fototrappola “sacrificabile” nascosta e ben mimetizzata di fronte alla principale. Così in caso di furto, se la mini fototrappola non viene rubata, puoi riprendere l’eventuale ladro e poi denunciarlo alle forze dell’ordine.

Quali sono le tue tecniche per prevenire i furti? Scrivile nei commenti o scrivi a email così possiamo condividerle con tutti.

Grazie per la lettura e buon fototrappolaggio!

Condividilo sui social

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Ti potrebbe interessare:

Rimani in contatto