Recensione fototrappola Victure HC400

Recensione fototrappola Victure HC400

Tabella dei Contenuti

Ho provato ormai tutti i modelli di Victure Trail Camera presenti sul mercato, per questo non potevo non testare la nuova uscita HC400. Ricapitolando per chi non avesse letto le altre recensioni: ero rimasto molto contento dell’HC300, che reputo un’ottima entry level e un pò meno contento dell’ HC200 che dopo alcuni mesi di utilizzo aveva dato seri problemi di utilizzo, tanto da diventare inutilizzabile

Da sempre poi cerco alcune caratteristiche tecniche nelle fototrappole e l’HC400 doveva rispondere a tutte queste caratteristiche, che per l’esattezza sono:

  • ripresa grandangolo,
  • qualità foto video,
  • possibilità di chiudere con cavi d’acciaio e lucchetto la fotocamera.

Andiamo per gradi e analizziamo a fondo questa fototrappola.

Caratteristiche tecniche dichiarate da Victure:

  • Dimensione schermo: 2,4 pollici
  • Massima risoluzine: 20MP
  • Massima velocità di riproduzione: FHD 1080P (15 fps)
  • Angolo di rivelazione: 130°
  • Tempo di Triggering: circa 0.4 secondi
  • Formato di salvataggio: Foto: JPEG; Video: AVI
  • Temperatura di operazione: 14-140°F
  • Supporto memoria: microsd fino a 32GB

Nel pacco che vi arriverà a casa troverete:

  • fotocamera da caccia,
  • cavo usb,
  • cinghia di montaggio,
  • manuale in italiano,
  • staffa di montaggio.

PRO FOTOTRAPPOLA VICTURE HC400

  • Menu e manuali in italiano,
  • registrazione audio eccellente,
  • video da 30 fps (nonostante i 15 dichiarati!),
  • Angolo di Rilevamento di 130°
  • Software veloce ed efficiente,
  • Costo molto contenuto, inferiore ai 70 euro spediti (ci sono spesso offerte/sconto in fase di checkout),
  • Se l’acquisti su Amazon hai subito in regalo una micro SD da 16gb,
  • Macchina molto compatta e mimetica,
  • possibilità di chiuderla con lucchetto per proteggere la micro sd e le pile,
  • possibilità di usare cavo di acciaio per fissarla all’albero in tutta sicurezza.

CONTRO FOTOTRAPPOLA VICTURE HC400

  • I led sono quelli classici e visibili da 850 nm,
  • solo 26 led da 850 nm,
  • i video in particolare quelli diurni non sono all’altezza delle pari prezzo,
  • trigger time di circa un secondo.
  • problematiche legate all’ingresso dell’umidità tanto da rovinare spesso i video invernali.

Su una cosa mi ha particolarmente deluso questa fototrappola, ed è la qualità dei video di giorno. Come potete vedere da questi video che ho caricato qui:

A mio parere si tratta di una macchina inferiore rispetto alla “sorella” HC300 e all’Apeman H60 sua antagonista. Per il resto, naturalmente l’ho tenuta e la utilizzerà molto in fase di scouting.

La possibilità di chiuderla completamente con cavo d’acciaio spesso e lucchetto, so che può sembrare strano, ma è abbastanza rara nelle fototrappole, anche in quelle più blasonate!

Se vuoi comprare questa fototrappola e testarla personalmente la trovi cliccando qui.

Spero che ti sia stata utile questa mia recensione. Se hai domande scrivimi via email.

Grazie per la lettura e buon fototrappolaggio!

Condividilo sui social

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Ti potrebbe interessare:

Lorenzo Lazzeri
Storie di uomini e animali
Giacomo Cellini

La storia di Lorenzo Lazzeri

Lorenzo Lazzeri da anni studia la fauna in Toscana, dalla prima multipir regalata dalla nonna ad importanti progetti di ricerca. Leggi l’intervista

Leggi l'articolo

Rimani in contatto